Neuropsicologia

Neuropsicologia

La riabilitazione neuropsicologica è un intervento che si effettua ai pazienti con disturbo cognitivo-comportamentale conseguente a lesione cerebrale dopo valutazione delle funzioni cognitive del paziente stesso. La natura della lesione può essere vascolare (ictus ischemici o emorragici), traumatica, degenerativa (sclerosi multipla, sd. di Parkinson, deterioramento), virale o neoplastica).
I disturbi trattati possono riguardare le funzioni attentive, visuo-spaziali, mnesiche, esecutive (incapacità di critica, disorganizzazione, difficoltà a risolvere problemi legati alla quotidianità…) e la consapevolezza di malattia.
Nelle forme di demenza o di deterioramento cognitivo l’attività di stimolazione non è più mirata al recupero della funzione ma al contenimento del peggioramento del quadro clinico
Il trattamento è personalizzato sul paziente e prevede anche attività di counseling alla famiglia o al care-giver. Si effettuano inoltre valutazioni e interventi neuropsicologici in età evolutiva finalizzati al potenziamento delle funzioni cognitive relative agli apprendimenti scolastici

 

Interventi neuropsicologici

 

    Riabilitazione della memoria

    Riabilitazione dell’attenzione

    Riabilitazione nelle sindromi disesecutive

    Riabilitazione del Neglect (eminattenzione)

    Stimolazione cognitiva nel deterioramento

    Stimolazione cognitiva di gruppo a scopo preventivo o di mantenimento

    Segnalazione DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento)

    Potenziamento delle funzioni cognitive nei disturbi dell’apprendimento